Categorie

Commenti recenti

    Progetto

    Progetto Piattaforma sulle fonti per il collezionismo a Genova e in Liguria

     

     

    Appare necessario, in ambito genovese e ligure, un portale di studi sul collezionismo, costruito, non a caso, all’interno di Fosca, sito per la didattica e la ricerca, nato nel 2006 come spazio wiki sulla critica artistica e l’odeporica .

    La necessità di trascrivere ed evidenziare integralmente in rete i manoscritti storico-artistici, di norma tagliati e selezionati nelle pubblicazioni cartacee, rende necessari da un lato un sito dinamico che consenta l’interrogazione intelligente della storiografia e dei documenti archivistici sul collezionismo, dall’altro una collana di studi in rete, con possibilità di stampa a richiesta, che permetta di rielaborare e ripensare nella loro interezza testi e lavori che hanno accompagnato in questi anni le ricerche sulle fonti storiografiche, la letteratura di viaggio e il collezionismo a Genova e in Liguria.

    Il modello di portale viene sperimentato su un testo base della ricerca sulla collezioni genovesi e liguri come Carlo Giuseppe Ratti, Istruzione di quanto può vedersi di più bello in Genova, edizioni 1766 e 1780, e  su un complesso inventario descrittivo della famiglia Centurione del 1708 .

    La piattaforma potrà essere utilizzata per la divulgazione on line di manoscritti e inventari d’archivio editi e inediti, stilati e pensati in epoche diverse e, per la sua duttilità, potrà essere di volta in volta adattata anche agli studi non specificamente genovesi e liguri sulle collezioni tra XVII e XVIII secolo.

    La gestione del portale è a cura di Maurizia Migliorini e dei dottorati e dottorandi dell’indirizzo Arti Spettacolo e tecnologie multimediali (Digital Humanities)

     

    L’implementazione dati della sezione è a cura della dott.Claudia Peiré, dottoranda di ricerca Arti, Spettacolo e tecnologie multimediali.