Categorie

Commenti recenti

    Domenico Fiasella

    Tela, Morte di Adone, Domenico Fiasella

    Oggetto: Tela
    Autore: Domenico Fiasella
    Soggetto: Morte di Adone
    Data:
    Collezione: Collezione Cristoforo Centurione
    Descrizione iconografica: “[…] la favola d’Adone trafitto, e disteso in terra alla bocca d’una grotta col cane appo, Venere svenuta, e sostenuta da due Donne, e un putto nudo appo, che porge l’acqua in una scudeletta, e Cupido, che porge in atto d’esibire alcuni fiori ad’una delle dette Donne […]”
    Misure: H: 161 cm ca., L: 242 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Andrea Pitto, Piazza Fossatello 3
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Soprani, 1674, pag. 247.
    - Soprani-Ratti, 1769, pag. 229
    Fonte manoscritta:
    - Inventario dei beni mobili del palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai giudiziari 2749 Cesare Baldi, fasc. 388 c. 80v
    Annotazioni:
    - La tela risulta dispersa.
    Bibliografia:
    - E. Gavazza, G. Rotondi Terminiello (a cura di), “Genova nell’età Barocca”, Milano, Nuova Alfa Editoriale, 1992, pag. 118-119
    – P. Donati (a cura di),
    “Domenico Fiasella”, Genova, Sagep, 1990, pag. 31-46.
    – R. Aiolfi, B. Barbero, C. Varaldo (a cura di),
    “La Pinacoteca civica di Savona”, Savona, Sabatelli, 1975, pag. 138-139.

    Tela, Venere e Marte scoperti da Vulcano, Domenico Fiasella

    Oggetto: Tela
    Autore: Domenico Fiasella
    Soggetto: Venere e Marte scoperti da Vulcano
    Data: 1620 ca
    Collezione: Collezione Cristoforo Centurione
    Descrizione iconografica: “[…] la fucina di Vulcano, dove sono tre, che lavorano, et uno col soffietto accende il fuoco, dall’altra parte Venere in atto di svenire con alcune donne di suo seguito attorno, indi tre genii, che manegiano, e portano qualche parte d’armatura di ferro, che sono in tutto undeci figure […]”
    Misure: H: 161 cm ca., L: 248 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Andrea Pitto, Piazza Fossatello 3
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Soprani, 1674, pag. 247.
    - Soprani-Ratti, 1769, pag. 229
    Fonte manoscritta:
    - Inventario dei beni mobili del palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai giudiziari 2749 Cesare Baldi, fasc. 388 c. 80v
    Annotazioni:
    - La tela risulta dispersa.
    Bibliografia:
    - E. Gavazza, G. Rotondi Terminiello (a cura di), “Genova nell’età Barocca”, Milano, Nuova Alfa Editoriale, 1992, pag. 118-119
    – P. Donati (a cura di),
    “Domenico Fiasella”, Genova, Sagep, 1990, pag. 31-46.
    – R. Aiolfi, B. Barbero, C. Varaldo (a cura di),
    “La Pinacoteca civica di Savona”, Savona, Sabatelli, 1975, pag. 138-139.

    Tela, Agar e l’angelo, Domenico Fiasella (?)

    Oggetto: Tela
    Autore: Domenico Fiasella (?)
    Soggetto: Agar e l’angelo
    Data:
    Collezione: Collezione Centurione
    Descrizione iconografica: “[…] un angelo in atto di sgridare una dona spaventata, quale con una mano segna verso un garzone, che poco longi disteso in terra, pare che dorma […]”
    Misure:
    H: 124 cm ca., L: 161 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Andrea Pitto, Piazza Fossatello 3
    Ubicazione attuale: Roma, Galleria di Palazzo Corsini
    Fonti a stampa:
    Fonte manoscritta:
    - Inventario dei beni mobili del palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai giudiziari 2749 Cesare Baldi, fasc. 388 c. 75r
    Annotazioni:
    - Esiste, nei depositi della Galleria di Palazzo Corsini a Roma, un’ Agar e l’Angelo di Domenico Fiasella. La tela risulta di un solo cm più alta e di sette cm più piccola in larghezza.
    Bibliografia:

    - L. Mochi Onori e R. Vodret, “Galleria Nazionale: Palazzo Barberini. I dipinti – catalogo sistematico”, Roma, L’Erma di Bretschneider, 2008, pag. 200.
    - A. de Rinaldis, “La Galleria Nazionale d’Arte Antica in Roma”, Roma, Le librerie dello Stato, 1932, pag. 24.
    - F. Hermanin, “Catalogo della R. Galleria d’Arte Antica nel Palazzo Corsini, Roma”, Bologna, Apollo, 1924, pag. 52.
    - N. Tarchiani (a cura di), “Mostra della pittura italiana del Seicento e del Settecento”, Roma, Bestetti & Tumminelli, 1922, pag. 89.

    Tela, Esaù vende la primogenitura, Domenico Fiasella

    Oggetto: Tela
    Autore: Domenico Fiasella
    Soggetto: Esaù vende la primogenitura
    Data:
    Collezione: Collezione Gentile
    Descrizione iconografica:
    Misure: H: 173,5 cm ca. L: 235,5 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Emanuele Filiberto Di Negro, Via al Ponte Reale 2
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1780, pag. 122
    Fonte manoscritta:
    - Inventario 2 dicembre 1811, Genova, Archivio Durazzo Giustiniani, Archivi Pallavicini, Carte Gentile, busta 1.
    Annotazioni:
    - Inventario 2 dicembre 1811, Santino Tagliafichi lo attribuisce a Orazio Gentileschi.
    - Le misure dell’opera sono ricavate dall’inventario, espresse in palmi sono state calcolate, approssimando il palmo a 24,8 cm.
    Bibliografia:
    - P. Boccardo (a cura di), “L’età di Rubens. Dimore, committenti e collezionisti genovesi.”, Milano, Skira, 2005, pag. 379.
    - J.W. Mann e K.Christiansen, (a cura di), “Orazio e Artemisia Gentileschi”, Milano, Skira, 2001, pag. 171.
    - M. G. Bernardini, S. Danesi Squarzina, C. M. Strinati (a cura di), “Studi di storia dell’arte in onore di Denis Mahon”, Milano, Electa, 2000, pag. 205-213.

    Tela, Doge Cesare Gentile, Domenico Fiasella

    Oggetto: Tela
    Autore: Domenico Fiasella
    Soggetto: Doge Cesare Gentile
    Data:
    Collezione: Collezione Gentile
    Descrizione iconografica:
    Misure:
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Emanuele Filiberto Di Negro, Via al Ponte Reale 2
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1780, pag. 119
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    Bibliografia:
    - L. Magnani (a cura di), “Collezionismo e spazi del collezionismo. Temi e sperimentazioni”, Roma, Gangemi, 2014, pag. 119.
    - S. J. Barnes, P. Boccardo, C. Di Fabio, L. Tagliaferro (a cura di), “Van Dyck a Genova. Grande pittura e collezionismo”, Milano, Electa, 1997. pag. 110.

    Tela, Ritorno di Cristoforo Colombo, Domenico Fiasella

    Oggetto: Tela
    Autore: Domenico Fiasella
    Soggetto: Cristoforo Colombo offre doni ai re Cattolici
    Data: 1625-1630
    Collezione: Collezione del Palazzo dei Dogi 
    Descrizione iconografica:
    Misure:
    Ubicazione d’epoca: Ratti 1766: Palazzo Ducale -Appartamento del Doge-
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 28
    - Soprani-Ratti 1769, pag. 233
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    Bibliografia:
    - P. Boccardo, J. L. Colmer, C. Di Fabio (a cura di), “Genova e la Spagna: opere, artisti, committenti, collezionisti”, Milano, Silvana Editoriale, 2002, pag. 85.
    - P. Boccardo, C. Di Fabio, R. Besta (a cura di), “El Siglo de los Genoveses: e una lunga storia di arte e splendori nel Palazzo dei Dogi”, Milano, Electa, 1999, pag. 276.
    - P. Torriti, “Tesori di Strada Nuova: la Via Aurea dei genovesi”, Genova, Sagep, 1982,pag.163.

    Tela, Sbarco di Cristoforo Colombo nelle Indie, Domenico Fiasella

    Oggetto: Tela
    Autore: Domenico Fiasella
    Soggetto: Cristoforo Colombo sbarca nelle Indie
    Data: 1625-1630
    Collezione: Collezione del Palazzo dei Dogi
    Descrizione iconografica:
    Misure:
    Ubicazione d’epoca: Ratti 1766: Palazzo Ducale -Appartamento del Doge-
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 28
    - Soprani-Ratti 1769, pag. 233
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    Bibliografia:
    - P. Boccardo, J. L. Colmer, C. Di Fabio (a cura di), “Genova e la Spagna: opere, artisti, committenti, collezionisti”, Milano, Silvana Editoriale, 2002, pag. 85.
    - P. Boccardo, C. Di Fabio, R. Besta (a cura di), “El Siglo de los Genoveses: e una lunga storia di arte e splendori nel Palazzo dei Dogi”, Milano, Electa, 1999, pag. 276.
    - P. Torriti, “Tesori di Strada Nuova: la Via Aurea dei genovesi”, Genova, Sagep, 1982, pag.163.

    Tela, La Prudenza, Domenico Fiasella

    Oggetto: Tela
    Autore: Domenico Fiasella
    Soggetto: La Prudenza
    Data: 1625-1630
    Collezione: Collezione del Palazzo dei Dogi
    Descrizione iconografica:
    Misure: H: 271 cm, L: 173 cm
    Ubicazione d’epoca: Ratti 1766: Palazzo Ducale -Appartamento del Doge-
    Ubicazione attuale: Genova, Palazzo Tursi
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag.28
    - Soprani-Ratti 1769, pag. 233
    - Ratti 1780, pag. 60
    - Alizeri 1846, pag. 96
    - Alizeri 1875, pag. 96
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    Bibliografia:
    - P. Donati (a cura di), “Domenico Fiasella 1589-1669”, La Spezia, Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia, 2009, pag. 90.
    - F. Ragazzi, Palazzo Ducale, Genova, Tormena, 1996, pag. 28.
    - AA.VV., “La Pittura a Genova e in Liguria: Dal Seicento al primo Novecento Vol II”, Genova, Sagep, 1987, pag. 73.
    - P. Torriti, “Tesori di Strada Nuova: la Via Aurea dei genovesi”, Genova, Sagep, 1982, pag. 169.