Categorie

Commenti recenti

    ASGE Notai Antichi Gerolamo Pietro Maria Turricelli

    Tela, Filosofo, Ignoto

    Soggetto: Filosofo
    Data:
    Collezione: Collezione Cristoforo Centurione
    Descrizione iconografica: “[…] un vecchio filosofo, che sta ridendo […]”
    Misure: H: 68 cm ca., L: 43,5 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Andrea Pitto, Piazza Fossatello 3
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    Fonte manoscritta:
    – Inventario dei beni mobili del Palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai antichi, Notaio Gerolamo Pietro Maria Turricelli, 1692-1709, f.5. n. 8638.
    – Inventario dei beni mobili del palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai giudiziari 2749 Cesare Baldi, fasc. 388 c. 90r
    Annotazioni:
    È segnalata, nell’inventario del Notaio Turricelli, un’opera rappresentante il filosofo Diogene, ma non corrispondono le misure: Altro quadro con cornice dorata e negra rapresentante Diogine, alto 8, largo 6”.
    Bibliografia:
    – M. Migliorini,
    “Collezioni, arredi e spazi abitativi a Genova nel primo Settecento: documenti di archivio su palazzo Centurione” in “Arte Lombarda. Le residenze della nobiltà e dei ceti emergenti: il sistema dei palazzi e delle ville”, Milano, La Terza, 2005, pag. 31-34.

    Tavola, San Giovanni Battista, Ignoto

    Oggetto: Tavola
    Autore: Ignoto
    Soggetto: San Giovanni Battista

    Data:

    Collezione: Collezione Cristoforo Centurione
    Descrizione iconografica: “[…] S. Gio. Batta dipinto […] che segna col deto l’agnello […]”
    Misure: H: 62 cm ca., L: 49,5 cm ca
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Andrea Pitto, Piazza Fossatello 3
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    Fonte manoscritta:

    • Inventario dei beni mobili del Palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai antichi, Notaio Gerolamo Pietro Maria Turricelli, 1692-1709, f.5. n. 8638.

    • Inventario dei beni mobili del palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai giudiziari 2749 Cesare Baldi, fasc. 388 c. 88r

    Annotazioni:

    • È segnalata, nell’inventario del Notaio Torricella, un’opera rappresentante San Giovanni Battista che presenta la medesima cornice: “Un quadro di San Gio. Batta con cornice dorata”.

    Bibliografia:

    • M. Migliorini, “Collezioni, arredi e spazi abitativi a Genova nel primo Settecento: documenti di archivio su palazzo Centurione” in “Arte Lombarda. Le residenze della nobiltà e dei ceti emergenti: il sistema dei palazzi e delle ville”, Milano, La Terza, 2005, pag. 31-34.

    Tela, Susanna e i vecchioni, Ignoto

    Oggetto: Tela
    Autore: Ignoto
    Soggetto: Susanna e i vecchioni
    Data:
    Collezione: Collezione Cristoforo Centurione
    Descrizione iconografica: “[…] la casta Susanna vicino ad’una fontana con forbici nella dritta mano co’vecchi da una ringhiera, o’ balaustrata, che osservano […]”
    Misure: H: 49,5 cm ca., L: 37 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Andrea Pitto, Piazza Fossatello 3
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    Fonte manoscritta:
    – Inventario dei beni mobili del Palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai antichi, Notaio Gerolamo Pietro Maria Turricelli, 1692-1709, f.5. n. 8638.
    – Inventario dei beni mobili del palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai giudiziari 2749 Cesare Baldi, fasc. 388 c. 85r
    Annotazioni:
    È segnalata, nell’inventario del Notaio Torricella, un’opera rappresentante Susanna e i vecchioni, ma non corrispondono le misure: “Altro di cornice simile rapresentante la casta Susanna, alto 8 largo 6”
    Bibliografia:
    M. Migliorini, “Collezioni, arredi e spazi abitativi a Genova nel primo Settecento: documenti di archivio su palazzo Centurione” in “Arte Lombarda. Le residenze della nobiltà e dei ceti emergenti: il sistema dei palazzi e delle ville”, Milano, La Terza, 2005, pag. 31-34.

    Tela, Sacrificio di Isacco, Ignoto

    Oggetto: Tela
    Autore: Ignoto
    Soggetto: Sacrificio di Isacco
    Data:
    Collezione: Collezione Cristoforo Centurione
    Descrizione iconografica: “[…] il sacrificio d’Abramo, e l’angelo in atto di [divertirlo] […]”
    Misure: H: 124 cm ca., L: 161 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Andrea Pitto, Piazza Fossatello 3
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    Fonte manoscritta:
    – Inventario dei beni mobili del Palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai antichi, Notaio Gerolamo Pietro Maria Torricella, 1692-1709, f.5. n. 8638.
    – Inventario dei beni mobili del palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai giudiziari 2749 Cesare Baldi, fasc. 388 c. 80v
    Annotazioni:
    È segnalata, nell’inventario del Notaio Torricella, un’opera rappresentante il Sacrificio di Abramo, ma non corrispondono le misure: “Altro di cornice simile rapresentante Abramo sacrificante il suo figlio, alto 8, largo 6”

    Bibliografia:
    M. Migliorini, “Collezioni, arredi e spazi abitativi a Genova nel primo Settecento: documenti di archivio su palazzo Centurione” in “Arte Lombarda. Le residenze della nobiltà e dei ceti emergenti: il sistema dei palazzi e delle ville”, Milano, La Terza, 2005, pag. 31-34.

    Tela, Santa Caterina da Siena (?), Ignoto

    Oggetto: Tela
    Autore: Ignoto
    Soggetto: Santa Caterina da Siena (?)
    Data:
    Collezione: Collezione Centurione
    Descrizione iconografica: “[…] una Santa Vestita da monaca coronata di spine, et un crocifisso alle mani […]”
    Misure: H: 37 cm ca., L: 31 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Andrea Pitto, Piazza Fossatello 3
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    Fonte manoscritta:
    - Inventario dei beni mobili del Palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai antichi, Notaio Gerolamo Pietro Maria Turricelli, 1692-1709, f.5. n. 8638.
    - Inventario dei beni mobili del palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai giudiziari 2749 Cesare Baldi, fasc. 388 c. 77v
    Annotazioni:
    - Sono segnalate, nell’inventario del Notaio Torricella, due opere rappresentanti Santa Caterina, ma, in entrambi i casi, non corrispondono le misure: “Un quadro di Santa Caterina con cornice dorata alto palmi 7 e largo 5 circa”, e “Altro di Santa Caterina longo 6 e un quarto, largo 4 e un quarto come sopra con cornice arabesco indorato”
    - Di piccolo formato potrebbe essere riconducibile a quei quadretti devozionali, di mano di Bernardo Strozzi ed è, al contempo, assimilabile per le dimensioni identiche, al quadro rappresentante San Francesco in preghiera.
    Bibliografia:
    - M. Migliorini, “Collezioni, arredi e spazi abitativi a Genova nel primo Settecento: documenti di archivio su palazzo Centurione” in “Arte Lombarda. Le residenze della nobiltà e dei ceti emergenti: il sistema dei palazzi e delle ville”, Milano, La Terza, 2005, pag. 31-34.