Categorie

Commenti recenti

    Istruzione 1766

    Pitture su rame, Mercurio addormenta Argo, Domenico Parodi

    Oggetto: Pittura su rame
    Autore: Domenico Parodi
    Soggetto: Mercurio addormenta Argo
    Data:
    Collezione: Collezione de Ferrari
    Descrizione iconografica:
    Misure:
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo di Gio Andrea Cicala, Via Canneto il Lungo 17
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag.98
    - Ratti 1780, pag. 109
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    Bibliografia:

    Pitture su rame, Cristo condannato a morte, Domenico Parodi

    Oggetto: Pittura su rame
    Autore: Domenico Parodi
    Soggetto: Condanna di Cristo
    Data:
    Collezione: Collezione De Ferrari
    Descrizione iconografica: Soprani-Ratti 1769 Vol II: “[…] Cristo condannato a morte, con vivissima espressione di varj affetti nelle persone dipintevi: cioè, in altre di fierezza, e in altre di scherno. Anche questo quadro contiene inscizioni nella sedia del Giudice. Nel mezzo vi si legge: Tiber. Imper. All’intorno poi d’ essa si finisce di leggere: Tiberio V. Aelio Seiano Coss. V. C. DCCLXXXIII. IVL. LXXVI […]”
    Misure:
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo di Gio. Andrea Cicala, Via Canneto il Lungo 17
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 98
    - Soprani-Ratti 1769 Vol II, pag. 212
    - Ratti 1780, pag. 109
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    - Ratti 1766, segnalata come tavola, elencata tra tavole di soggetto generico.
    Bibliografia:

    Pittura su rame, Battesimo Cristo, Domenico Parodi

    Oggetto: Pittura su rame
    Autore: Domenico Parodi
    Soggetto: Battesimo di Cristo
    Data:
    Collezione: Collezione De Ferrari
    Descrizione iconografica: Soprani-Ratti 1769 Vol II: “[…] Oltre al Cristo, e al S. Gio. Battista, vi si vedono altre figure di gente colà concorse, per ricevere anch’esse quel battesimo di penitenza. […] un soldato, che si veste sulla riva del fiume; ed ha a lato uno scudo, in cui sono scritte le seguenti parole: Licin. Crass. Et Calpur. Pis. Coss. Tib. XV. V. C. DCCIXXIX. IVL. LXXII […].”
    Misure:
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo di Gio. Andrea Cicala, Via Canneto il Lungo 17
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 98
    - Soprani-Ratti 1769 Vol II, pag. 212
    - Ratti 1780, pag. 109
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    - Ratti 1766, segnalata come tavola, elencata tra tavole di soggetto generico.
    Bibliografia:

    Pittura su rame, Le nozze di Cana, Domenico Parodi

    Oggetto: Pittura su rame
    Autore: Domenico Parodi
    Soggetto: Nozze di Cana
    Data:
    Collezione: Collezione De Ferrari
    Descrizione iconografica: Soprani-Ratti 1769 Vol II: “[…] Lo splendore degli abiti, l’apparato della tavola, gli arredi della credenza, e soprattutto la disposizione delle figure, e le fisonomie de’ Convitati sono affitto proprie dell’egregio Veronese: come pure i magnifici vasi: ne’ quali piacque all’ erudito Parodi d’ apporre alcune brevi inscrizioni indicanti i nomi de’ Romani, e degli Ebrei allora regnanti. In una si legge Ivn. Sylan. Sil. Nerva Coss. In un’ altra avvi: Anno Tib. XVI. IVl. LXXIII. Ed in un’ altra cosi sta scritto : V.C. DCCLXXX. IVl. LXXIII. Tetrarch. Antipae XXXI. BELLI CONTRA Aretam ANNO TERTIO […]”
    Misure:
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo di Gio. Andrea Cicala, Via Canneto il Lungo 17
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 98
    - Soprani-Ratti 1769 Vol II, pag. 211
    - Ratti 1780, pag. 109
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    - Ratti 1766, segnalata come tavola, elencata tra tavole di soggetto generico.
    Bibliografia:

    Pittura su Rame, Morte di Lucrezia, Domenico Parodi

    Oggetto: Pittura su Rame
    Autore: Domenico Parodi
    Soggetto: Morte di Lucrezia
    Data: 1703
    Collezione: Collezione De Ferrari
    Descrizione iconografica: Soprani-Ratti 1769 Vol II: “[…] Lucrezia sopra d’ un letto in atto di spirar l’ anima. Stanno intorno a lei le sue donne; alcune delle quali piangono; altre mirano stupefatte, e dolorose la piaga . Collatino vedesi quivi immerso nel lutto, con le mani al viso; e a lato v’ è Giunio Bruto, il quale con la destra alzata da ad intendere, che fa il solenne giuramento […].”
    Misure:
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo di Gio. Andrea Cicala, Via Canneto il Lungo 17
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 98
    - Soprani-Ratti 1769 Vol II, pag. 211
    - Ratti 1780, pag. 109
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    - Ratti 1766, segnalata come tavola.
    - Dal catalogo della “Fondazione Zeri” si apprende che il rame è stato immesso nel mercato antiquario.
    - Se ne trova traccia, come lotto in vendita, sul catalogo on line della casa d’asta Bonhams (5 Dicembre 2007).
    Bibliografia:

    Busto, Testa di Caracalla, Ignoto

    Oggetto: Busto
    Autore: Ignoto
    Soggetto: Testa di Caracalla
    Data:
    Collezione: Collezione Giustiniani
    Descrizione iconografica:
    Misure:
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo di Luca Giustiniani, Via San Bernardo 171.
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 97
    - Ratti 1780, pag. 109
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    Bibliografia:
    - A. Leonardi, “Per le dimore e il collezionismo dei Giustiniani a Genova. Tra il cardinale Vincenzo Giustiniani olim Banca e il mercante Vincenzo Giustiniani olim Longo”, in “Studia Ligustica. Collana di Studi on line per l’approfondimento delle tematiche interdisciplinari riguardanti la storia, le arti e la bibliografia della Liguria”, II (2012), pag. 15.

    1“[il palazzo] fu demolito totalmente intorno al 1850 per edificarvi una casa d’affitto moderna […]” E. Poleggi (a cura di), “Una reggia repubblicana. Atlante dei Palazzi di Genova 1576-1664”, Torino, Umberto Allemandi & C., 1998 pag.148

    Statua, Cupido Dormiente, Ignoto

    Oggetto: Statua
    Autore: Ignoto
    Soggetto: Cupido dormiente
    Data:
    Collezione: Collezione Giustiniani
    Descrizione iconografica:
    Misure:
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo di Luca Giustiniani, Via San Bernardo 171
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 97
    - Ratti 1780, pag. 108
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    Bibliografia:
    - A. Leonardi, “Per le dimore e il collezionismo dei Giustiniani a Genova. Tra il cardinale Vincenzo Giustiniani olim Banca e il mercante Vincenzo Giustiniani olim Longo”, in “Studia Ligustica. Collana di Studi on line per l’approfondimento delle tematiche interdisciplinari riguardanti la storia, le arti e la bibliografia della Liguria”, II (2012), pag. 31
    - P. Boccardo, C. Di Fabio, M. Bartoletti, “Genova e l’Europa mediterranea: opere, artisti, committenti, collezionisti”, Milano, Silvana, 2005, pag. 170.

    1“[il palazzo] fu demolito totalmente intorno al 1850 per edificarvi una casa d’affitto moderna […]” E. Poleggi (a cura di), “Una reggia repubblicana. Atlante dei Palazzi di Genova 1576-1664”, Torino, Umberto Allemandi & C., 1998 pag.148

    Tela, Storie di Enea: Vulcano consegna le armi ad Enea, Lorenzo De Ferrari

    Oggetto: Tela
    Autore: Lorenzo De Ferrari
    Soggetto: Vulcano consegna le armi ad Enea
    Data: 1735 ca.
    Collezione:
    Ratti 1766, Collezione Bartolomeo Saluzzo
    Descrizione iconografica:
    Misure:
    Ubicazione d’epoca:
    Genova, Palazzo Giusso, Via Chiabrera 7
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 96
    - Soprani-Ratti 1769, pag 263
    - Ratti 1780, pag. 108
    - Alizeri 1875, pag. 44
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    - Ratti 1766 e 1780, indica tre tele di soggetto generico.
    - Dispersa dopo l’ultimo conflitto mondiale.
    Bibliografia:
    - E. Poleggi, F. Caraceni Poleggi (a cura di), “Descrizione della città di Genova da un anonimo del 1818”, Genova, Sagep, 1969, pag. 237.
    - E. Gavazza, “Lorenzo De Ferrari (1680-1744)”, Milano, Edizioni La Rete, 1965, pag.42 e ss pag. 95 e ss.

    Tela, Storie di Enea: Enea sbarca sulle sponde del Lazio, Lorenzo De Ferrari

    Oggetto: Tela
    Autore: Lorenzo De Ferrari
    Soggetto: Enea sbarca sulle sponde del Lazio
    Data: 1735 ca.
    Collezione:
    Ratti 1766, Collezione Bartolomeo Saluzzo
    Descrizione iconografica:
    Misure:
    Ubicazione d’epoca:
    Genova, Palazzo Giusso, Via Chiabrera 7
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 96
    - Soprani-Ratti 1769, pag 263
    - Ratti 1780, pag. 108
    - Alizeri 1875, pag. 44
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    - Ratti 1766 e 1780, indica tre tele di soggetto generico.
    - Dispersa dopo l’ultimo conflitto mondiale.
    Bibliografia:
    - E. Poleggi, F. Caraceni Poleggi (a cura di), “Descrizione della città di Genova da un anonimo del 1818”, Genova, Sagep, 1969, pag.237
    - E. Gavazza, “Lorenzo De Ferrari (1680-1744)”, Milano, Edizioni La Rete, 1965, pag.42 e ss pag. 95 e ss.

    Tela, Storie di Enea: Plutone e Proserpina, Lorenzo De Ferrari

    Oggetto: Tela
    Autore: Lorenzo De Ferrari
    Soggetto: Plutone e Proserpina
    Data: 1735 ca.
    Collezione: Ratti 1766, Collezione Bartolomeo Saluzzo
    Descrizione iconografica:
    Misure:
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Giusso, Via Chiabrera 7
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 96
    - Soprani-Ratti 1769, pag 263
    - Ratti 1780, pag. 108
    - Alizeri 1875, pag. 44
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    - Ratti 1766 e 1780, indica tre tele di soggetto generico.
    - Dispersa dopo l’ultimo conflitto mondiale.
    Bibliografia:
    - E. Poleggi, F. Caraceni Poleggi (a cura di), “Descrizione della città di Genova da un anonimo del 1818”, Genova, Sagep, 1969, pag. 237.
    - E. Gavazza, “Lorenzo De Ferrari (1680-1744)”, Milano, Edizioni La Rete, 1965, pag.42 e ss pag. 95 e ss.