Categorie

Commenti recenti

    Adone

    Tela, Morte di Adone, Domenico Fiasella

    Oggetto: Tela
    Autore: Domenico Fiasella
    Soggetto: Morte di Adone
    Data:
    Collezione: Collezione Cristoforo Centurione
    Descrizione iconografica: “[…] la favola d’Adone trafitto, e disteso in terra alla bocca d’una grotta col cane appo, Venere svenuta, e sostenuta da due Donne, e un putto nudo appo, che porge l’acqua in una scudeletta, e Cupido, che porge in atto d’esibire alcuni fiori ad’una delle dette Donne […]”
    Misure: H: 161 cm ca., L: 242 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Andrea Pitto, Piazza Fossatello 3
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Soprani, 1674, pag. 247.
    - Soprani-Ratti, 1769, pag. 229
    Fonte manoscritta:
    - Inventario dei beni mobili del palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai giudiziari 2749 Cesare Baldi, fasc. 388 c. 80v
    Annotazioni:
    - La tela risulta dispersa.
    Bibliografia:
    - E. Gavazza, G. Rotondi Terminiello (a cura di), “Genova nell’età Barocca”, Milano, Nuova Alfa Editoriale, 1992, pag. 118-119
    – P. Donati (a cura di),
    “Domenico Fiasella”, Genova, Sagep, 1990, pag. 31-46.
    – R. Aiolfi, B. Barbero, C. Varaldo (a cura di),
    “La Pinacoteca civica di Savona”, Savona, Sabatelli, 1975, pag. 138-139.

    Tela, Adone coi cani, Marcello Venusti

    Oggetto: Tela
    Autore: Marcello Venusti
    Soggetto: Adone coi cani
    Data:
    Collezione: Collezione Gentile
    Descrizione iconografica:
    Misure: H: 248 cm ca., L: 149 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Emanuele Filiberto Di Negro, Via al Ponte Reale 2
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 110
    - Ratti 1780, pag. 120
    Fonte manoscritta:
    - Inventario 2 dicembre 1811, Genova, Archivio Durazzo Giustiniani, Archivi Pallavicini, Carte Gentile, busta 1.
    Annotazioni:
    - Ratti 1766, indica Apollo come soggetto dell’opera.
    - Ratti 1780, afferma che sia su “[…] disegno di Michelangiolo […]”.
    - Le misure dell’opera sono ricavate dall’inventario, espresse in palmi sono state calcolate, approssimando il palmo a 24,8 cm.
    Bibliografia:
    - P. Boccardo (a cura di), “L’età di Rubens. Dimore, committenti e collezionisti genovesi.”, Milano, Skira, 2005, pag. 379.
    - M. G. Bernardini, S. Danesi Squarzina, C. M. Strinati (a cura di), “Studi di storia dell’arte in onore di Denis Mahon”, Milano, Electa, 2000, pag. 205-213.