Categorie

Commenti recenti

    Battesimo di Cristo

    Predella su rame, Cristo e la Samaritana, Battesimo di Cristo, Paesaggi marini, Ignoto

    Oggetto: Predella su rame
    Autore: Ignoto
    Soggetto: Cristo e la Samaritana, Battesimo di Cristo, Paesaggi marini
    Data:
    Collezione: Collezione Cristoforo Centurione
    Descrizione iconografica: “[Una] cornice entrovi incastrati cinque quadretti in rame, due più piccoli, cioè uno con Nostro Signore, che dimanda da bere alla Samaritana, e l’altro con San Giovanni Battista in atto di dare il battesimo al Signore […], gli altri tre rappresentano, cioè uno un porto di mare perfettamente in calma con molti bastimenti tutti piccioli, et alcune figurette in terra, altro una lingua di terra con bosco, che porge in acqua, ò sia mare in atto fluttuante, et un bastimento alla vela, et altro, che rappresenta un capriccioso paesaggio inondato d’acqua[…]”
    Misure: H: 25 cm ca., L: 173, 5 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Andrea Pitto, Piazza Fossatello 3
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    Fonte manoscritta:
    – Inventario dei beni mobili del palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai giudiziari 2749 Cesare Baldi, fasc. 388 c. 82r-82v
    Annotazioni:
    – Le cinque piccole pitture su rame sono inserite all’interno di un’unica cornice, creando una sorta di predella; Cristo e la Samaritana e il Battesimo di Cristo misurano H: 12,5 cm ca., L: 17 cm ca., le tre rimanenti sono un poco più grandi e misurano: H: 17 cm ca., L: 22 cm ca.
    – Le misure sono complessive di cornice.
    Bibliografia:

    Pittura su rame, Battesimo Cristo, Domenico Parodi

    Oggetto: Pittura su rame
    Autore: Domenico Parodi
    Soggetto: Battesimo di Cristo
    Data:
    Collezione: Collezione De Ferrari
    Descrizione iconografica: Soprani-Ratti 1769 Vol II: “[…] Oltre al Cristo, e al S. Gio. Battista, vi si vedono altre figure di gente colà concorse, per ricevere anch’esse quel battesimo di penitenza. […] un soldato, che si veste sulla riva del fiume; ed ha a lato uno scudo, in cui sono scritte le seguenti parole: Licin. Crass. Et Calpur. Pis. Coss. Tib. XV. V. C. DCCIXXIX. IVL. LXXII […].”
    Misure:
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo di Gio. Andrea Cicala, Via Canneto il Lungo 17
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 98
    - Soprani-Ratti 1769 Vol II, pag. 212
    - Ratti 1780, pag. 109
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    - Ratti 1766, segnalata come tavola, elencata tra tavole di soggetto generico.
    Bibliografia: