Categorie

Commenti recenti

    Cupido

    Tela, Venere e Cupido, Marcello Venusti

    Oggetto: Tela
    Autore: Marcello Venusti
    Soggetto: Venere e Cupido
    Data:
    Collezione: Collezione Gentile
    Descrizione iconografica:
    Misure: H: 248 cm ca., L: 149 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Emanuele Filiberto Di Negro, Via al Ponte Reale 2
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 110
    - Ratti 1780, pag. 120
    Fonte manoscritta:
    - Inventario 2 dicembre 1811, Genova, Archivio Durazzo Giustiniani, Archivi Pallavicini, Carte Gentile, busta 1.
    Annotazioni:
    - Ratti 1780, afferma che sia su “[…] disegno di Michelangiolo […]”.
    - Le misure dell’opera sono ricavate dall’inventario, espresse in palmi sono state calcolate, approssimando il palmo a 24,8 cm.
    Bibliografia:
    - P. Boccardo (a cura di), “L’età di Rubens. Dimore, committenti e collezionisti genovesi.”, Milano, Skira, 2005, pag. 379.
    - M. G. Bernardini, S. Danesi Squarzina, C. M. Strinati (a cura di), “Studi di storia dell’arte in onore di Denis Mahon”, Milano, Electa, 2000, pag. 205-213.

    Statua, Cupido Dormiente, Ignoto

    Oggetto: Statua
    Autore: Ignoto
    Soggetto: Cupido dormiente
    Data:
    Collezione: Collezione Giustiniani
    Descrizione iconografica:
    Misure:
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo di Luca Giustiniani, Via San Bernardo 171
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 97
    - Ratti 1780, pag. 108
    Fonte manoscritta:
    Annotazioni:
    Bibliografia:
    - A. Leonardi, “Per le dimore e il collezionismo dei Giustiniani a Genova. Tra il cardinale Vincenzo Giustiniani olim Banca e il mercante Vincenzo Giustiniani olim Longo”, in “Studia Ligustica. Collana di Studi on line per l’approfondimento delle tematiche interdisciplinari riguardanti la storia, le arti e la bibliografia della Liguria”, II (2012), pag. 31
    - P. Boccardo, C. Di Fabio, M. Bartoletti, “Genova e l’Europa mediterranea: opere, artisti, committenti, collezionisti”, Milano, Silvana, 2005, pag. 170.

    1“[il palazzo] fu demolito totalmente intorno al 1850 per edificarvi una casa d’affitto moderna […]” E. Poleggi (a cura di), “Una reggia repubblicana. Atlante dei Palazzi di Genova 1576-1664”, Torino, Umberto Allemandi & C., 1998 pag.148