Categorie

Commenti recenti

    Venere e Cupido

    Tela, Venere e Cupido, Ignoto

    Oggetto: Tela
    Autore: Ignoto
    Soggetto: Venere e Cupido

    Data:

    Collezione: Collezione Cristoforo Centurione

    Descrizione iconografica: “[…] una Venere sedente sul letto con un cagnolino, e due colombi appo, Cupido dall’altro lato […]”

    Misure: H: 121 cm ca., L: 96 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Andrea Pitto, Piazza Fossatello 3
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    Fonte manoscritta:

    • Inventario dei beni mobili del palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai giudiziari 2749 Cesare Baldi, fasc. 388 c. 88r

    Annotazioni:
    Bibliografia:

    Tela, Venere benda Cupido, Ignoto

    Oggetto: Tela
    Autore: Ignoto
    Soggetto: Venere benda Cupido
    Data:
    Collezione: Collezione Centurione
    Descrizione iconografica: “[…] Venere sedente sopra pannolino con spalle in prospetto, faccia in profilo, et una legaccia pendente per le spalle dai capegli legati, sta in atto di bendar l’occhio à Cupido armato di faretra […]”
    Misure: H: 99 cm ca., L: 74,5 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Andrea Pitto, Piazza Fossatello 3
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    Fonte manoscritta:
    - Inventario dei beni mobili del palazzo di Battista Centurione, Via del Campo 1, in ASGE, Notai giudiziari 2749 Cesare Baldi, fasc. 388 c. 75r
    Annotazioni:
    Bibliografia:

    Tela, Venere e Cupido, Marcello Venusti

    Oggetto: Tela
    Autore: Marcello Venusti
    Soggetto: Venere e Cupido
    Data:
    Collezione: Collezione Gentile
    Descrizione iconografica:
    Misure: H: 248 cm ca., L: 149 cm ca.
    Ubicazione d’epoca: Genova, Palazzo Emanuele Filiberto Di Negro, Via al Ponte Reale 2
    Ubicazione attuale:
    Fonti a stampa:
    - Ratti 1766, pag. 110
    - Ratti 1780, pag. 120
    Fonte manoscritta:
    - Inventario 2 dicembre 1811, Genova, Archivio Durazzo Giustiniani, Archivi Pallavicini, Carte Gentile, busta 1.
    Annotazioni:
    - Ratti 1780, afferma che sia su “[…] disegno di Michelangiolo […]”.
    - Le misure dell’opera sono ricavate dall’inventario, espresse in palmi sono state calcolate, approssimando il palmo a 24,8 cm.
    Bibliografia:
    - P. Boccardo (a cura di), “L’età di Rubens. Dimore, committenti e collezionisti genovesi.”, Milano, Skira, 2005, pag. 379.
    - M. G. Bernardini, S. Danesi Squarzina, C. M. Strinati (a cura di), “Studi di storia dell’arte in onore di Denis Mahon”, Milano, Electa, 2000, pag. 205-213.